Home / ANTITRUST ENFORCEMENT / PUBLIC ANTITRUST ENFORCEMENT / Abuso di posizione dominante / ASSICURAZIONI AGRICOLE: L’AGCM PUBBLICA GLI IMPEGNI PRESENTATI DA CODIPRA

ASSICURAZIONI AGRICOLE: L’AGCM PUBBLICA GLI IMPEGNI PRESENTATI DA CODIPRA

agcmCon provvedimento del 22 marzo 2017, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha deliberato di pubblicare gli impegni presentati dal Consorzio di Difesa delle Produzioni Agricole di Trento (CODIPRA), nell’ambito del procedimento A499. Eventuali osservazioni dovranno pervenire per iscritto, entro e non oltre il 26 aprile 2017, mentre CODIPRA avrà tempo fino al successivo 26 maggio 2017 per eventuali rappresentazioni della propria posizione in relazione alle osservazioni presentate da terzi, nonché per eventuali modifiche accessorie agli impegni presentati.

Come si ricorderà, il procedimento in questione era stato avviato nell’ottobre 2016, per presunto abuso di posizione dominante nel settore della fornitura e intermediazione delle assicurazioni per le produzioni agricole. Secondo l’impianto accusatorio dell’AGCM – fondato sulle segnalazioni di Amil Broker di Assicurazioni S.r.l., Assicurazione Grandine Svizzera e Coop Di Italia (COOP DI) – CODIPRA, monopolista storico nell’intermediazione dei contributi alle polizze assicurative agevolate contro i rischi ambientali per le colture agricole nel territorio provinciale, avrebbe posto in essere un abuso escludente, consistente: (i) nel porre in essere un’attività di dissuasione a quotare i rischi veicolati dal concorrente COOP DI nei confronti delle compagnie assicurative che, in una prima fase, si erano dimostrate disponibili ad assicurare gli agricoltori aderenti a tale organismo di difesa, così impedendo l’accesso al concorrente e quindi potenzialmente pregiudicando l’esistenza di una concorrenza effettiva sul mercato; (ii) nel limitare, anche attraverso vincoli di natura contrattuale, la possibilità per i propri associati di accedere a polizze integrative per la parte di rischio sotto soglia; (iii) nell’applicare uno sconto sui contributi associativi agli agricoltori che utilizzano, come broker assicurativo, la società AGRIDUEMILA, interamente controllata da CODIPRA, determinando un effetto leva in grado di trasferire la posizione dominante rivestita dal consorzio investigato sul mercato dell’intermediazione dei contributi, nel diverso ma attiguo mercato dell’intermediazione assicurativa. Sempre secondo l’AGCM, tutte le condotte sopra descritte si sarebbero inserite in un contesto in cui CODIPRA ha definito un prezzo unico per tipologia di rischio, differenziato per Comune e coltura, indipendentemente dalla compagnia assicuratrice che effettivamente copriva il rischio nei confronti dei singoli agricoltori. Ciò di fatto non avrebbe favorito né consentito una concorrenza tra i premi offerti dalle diverse compagnie assicurative.

In tale contesto, gli impegni oggetto di pubblicazione, consistono:

1) nell’adozione, nell’ambito del modello c.d. a tariffa unica, di un sistema sperimentale di negoziazione delle condizioni economiche della polizza collettiva basato su aste telematiche;

2) nella modifica dell’art. 15 della Polizza Collettiva in modo tale da esplicitare meglio la ratio di tale disposizione, ovvero quella di consentire al contraente di verificare la congruità della ripartizione del costo assicurativo tra polizze agevolate e polizze non agevolate nel rispetto delle indicazioni del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali;

3) nella revisione del Fondo Mutualistico Sottosoglia non appena sarà introdotta una normativa secondaria che stabilisca criteri idonei a valutare in modo oggettivo “la congruità dello scorporo” tra Polizza Collettiva agevolata e polizza integrativa non agevolata, ovvero qualora la normativa stabilisca un livello inferiore della soglia di accesso all’indennizzo da applicare alle polizze agevolate;

4) nella modifica dell’allegato ai certificati di adesione alla Polizza Collettiva agevolata in modo da rendere facoltativa e immediatamente evidente all’agricoltore (anche sotto il profilo grafico) la natura volontaria dell’adesione al Fondo Mutualistico Sottosoglia;

5) nell’adozione ed implementazione di un codice etico e di condotta rivolto ai componenti degli organi sociali, ai componenti dei comitati di gestione ed al personale dipendente di CODIPRA;

6) nella rettifica del verbale del Consiglio di Amministrazione di CODIPRA del 5 marzo 2014;

7) nella realizzazione di attività di training periodico in materia antitrust rivolta ai componenti degli organi sociali, ai componenti dei comitati di gestione ed al personale dipendente di CODIPRA.

Il provvedimento e la relativa proposta di impegni sono disponibili qui: p26470_all p26470.

Fonte: AGCM

Download PDF
In cima