Home / ADVOCACY / BANDI DI GARA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECUPERO STRAGIUDIZIALE DI CREDITI SCADUTI E NON PAGATI

BANDI DI GARA PER L’AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI RECUPERO STRAGIUDIZIALE DI CREDITI SCADUTI E NON PAGATI

pg18PCTL’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha pubblicato, in data 3 luglio 2017, il parere rivolto alla Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, alla Unione Nazionale Comuni Comunità Enti Montani ed alla Provincia Autonoma di Bolzano – Alto Adige (AS1391).

Il parere è stato formulato ai sensi dell’art. 21 L. n. 287/90, in merito a certe clausole potenzialmente restrittive della concorrenza presenti nei bandi di gara di alcune amministrazioni locali per l’affidamento del servizio di recupero stragiudiziale di crediti scaduti e non pagati. In particolare, si tratta della previsione, tra i requisiti di ammissione, dell’iscrizione all’UNIREC, Unione Nazionale delle imprese di recupero, gestione e informazione del credito.

In merito, l’AGCM rileva che le stazioni appaltanti non dovrebbero richiedere alle imprese l’obbligo di attestazione dell’iscrizione ad albi o associazioni di diritto privato, che svolgano funzioni prive di rilevanza pubblicistica. Un tale requisito, infatti, risulta ingiustificatamente restrittivo della concorrenza, perché reduce la possibilità di partecipazione delle imprese senza aggiungere alcun elemento qualitativo alla selezione.

Non solo, il fatto che questi albi non svolgano alcuna funzione di rilievo pubblicistico nell’ambito del settore della tutela del credito può porsi in contrasto con le norme UE, poiché idoneo a limitare la libera circolazione dei servizi all’interno del mercato unico da parte di imprese di altri SM, che svolgano attività di recupero stragiudiziale dei crediti.

L’Autorità auspica quindi che i futuri bandi di gara adottati dai Comuni e dagli altri enti pubblici accolgano tali indicazioni al fine di garantire un più ampio confronto competitivo.

Fonte: AGCM

Download PDF
In cima