Home / ANTITRUST ENFORCEMENT / GARA PER FARMACI EMODERIVATI: L’AGCM ESTENDE SOGGETTIVAMENTE IL PROCEDIMENTO I819

GARA PER FARMACI EMODERIVATI: L’AGCM ESTENDE SOGGETTIVAMENTE IL PROCEDIMENTO I819

Donazione-sangueCon provvedimento del 28 marzo 2018 l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha deliberato di estendere soggettivamente il procedimento I819 anche alla società Grifols S.A.

Come si ricorderà, nel gennaio 2018 l’Autorità aveva avviato un’istruttoria nei confronti delle società Kedrion S.p.A. e Grifols Italia S.p.A., al fine di verificare la liceità della loro partecipazione in forma associata ad una gara per l’affidamento dei servizi di ritiro del sangue offerto da donatori nazionali, produzione di farmaci plasmaderivati e loro fornitura al sistema sanitario. Più in particolare, l’istruttoria concerne la gara bandita dall’agenzia Intercent-ER per conto di un raggruppamento di regioni e aggiudicata, nel settembre 2017, al RTI Kedrion-Grifols.

Secondo l’ipotesi accusatoria, i rapporti tra le società investigate, a partire dal RTI costituito per partecipare alla gara, potrebbero essere riconducibili a un’intesa in violazione dell’art. 101 del TFUE e/o dell’art. 2 della Legge n. 287/1990. L’AGCM ritiene, infatti, che le condotte poste in essere dalle imprese investigate potrebbero essere state volte a impiegare in maniera strumentale e anticoncorrenziale l’istituto del raggruppamento temporaneo di imprese, al fine di evitare la concorrenza diretta in occasione della gara e di precostituirsi un vantaggio incompatibile con il diritto antitrust.

Poiché nel corso dell’istruttoria è emerso il coinvolgimento della società Grifols S.A. nella definizione delle condotte della società controllata Grifols Italia S.p.A., già oggetto del procedimento, l’AGCM ha deciso di estendere anche nei confronti della predetta società l’istruttoria in corso.

Il provvedimento è disponibile qui: 14-18.

Fonte: AGCM

Download PDF
In cima