Home / ANTITRUST ENFORCEMENT / MORAL SUASION DELL’AGCM NEI CONFRONTI DELL’ASSOCIAZIONE PUBBLICI ESERCIZI DI ROMA

MORAL SUASION DELL’AGCM NEI CONFRONTI DELL’ASSOCIAZIONE PUBBLICI ESERCIZI DI ROMA

agcm logoSuccessivamente alla propria attività  di moral suasion, l’Autorità  Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha deliberato di archiviare il procedimento I807, avviato nel marzo 2017 nei confronti della Associazione Pubblici Esercizi di Roma (AEPER).

Il Direttivo AEPER aveva pubblicizzato tramite alcuni articoli di stampa una serie di dati relativi all’aumento, negli ultimi 10 anni, dei costi di gestione a carico degli esercenti, sulla base dei quali aveva consigliato a tutti i Pubblici Esercizi di Roma e Provincia un aumento graduale, compreso tra i 10 ed i 20 centesimi, del prezzo al consumatore della tazzina del caffè.

A fronte delle misure adottate dall’AEPER, in riscontro alla attività  di moral suasion, l’AGCM ha ritenuto di archiviare l’istruttoria. Secondo l’AGCM, infatti, AEPER ha posto in essere adeguate forme di comunicazione pubblica, correttive delle precedenti. In particolare, il Presidente di AEPER ha  dichiarato in un comunicato stampa che i dati diffusi erano volti a focalizzare l’attenzione sugli aumenti dei costi di gestione degli esercizi registrati dal Centro studi dell’AEPER e ha assicurato che “gli esercenti romani si sono resi disponibili a sostenere gli eventuali maggiori costi di gestione senza applicare nessun aumento del prezzo della tazzina al banco“.

Fonte: AGCM

Download PDF
In cima