Home / ANTITRUST ENFORCEMENT / PUBLIC ANTITRUST ENFORCEMENT / Abuso di posizione dominante / PREZZI SERVIZI DI DISPACCIAMENTO AREA BRINDISI: L’AGCM PUBBLICA GLI IMPEGNI PRESENTATI DA ENEL ED ENEL PRODUZIONE

PREZZI SERVIZI DI DISPACCIAMENTO AREA BRINDISI: L’AGCM PUBBLICA GLI IMPEGNI PRESENTATI DA ENEL ED ENEL PRODUZIONE

traliccio-300x225Con provvedimento n. 26421 del 1° marzo 2017, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (AGCM) ha deliberato di pubblicare gli impegni presentati da Enel ed Enel Produzione, nell’ambito del procedimento A498A.

Eventuali osservazioni dovranno pervenire per iscritto entro e non oltre il 6 aprile 2017, mentre le società avranno tempo fino al successivo 6 maggio 2017 per eventuali rappresentazioni della propria posizione in relazione alle osservazioni presentate da terzi, nonché per eventuali modifiche accessorie agli impegni presentati.

Come si ricorderà, il procedimento in questione era stato avviato il 29 settembre 2016, allo scopo di accertare eventuali condotte abusive ai sensi dell’art. dell’articolo 3, lettera a), della legge n. 287/90 o dell’articolo 102, lettera a), TFUE, poste in essere da Enel Produzione – e, per gli effetti, imputate anche ad Enel S.p.A. in qualità di sua controllante al 100% – consistenti nell’aver applicato tariffe ingiustificatamente gravose ed inique ai sensi della normativa antitrust, facendo leva sulla propria posizione di controparte commerciale obbligatoria.

Nello specifico, gli impegni presentati da Enel Produzione, oggetto di pubblicazione, consistono:

  • nel fissare un limite massimo di redditività annuale dell’impianto Enel Produzione di Brindisi, impegnandosi altresì a svolgere mensilmente un monitoraggio di tale redditività e a restituire gli importi eccedenti, ove vi fossero in ragione dell’andamento dei mercati (Impegno n. 1);
  • nell’offrire per lo stesso impianto nel mercato del giorno prima (trattasi di un mercato della vendita all’ingrosso di energia elettrica) per gli anni 2017-2019, l’intera potenza di almeno due unità produttive, al netto dei costi variabili riconosciuti dalla delibera AEEGSI n. 111/06 (Impegno n. 2);
  • nel garantire la fissazione del tetto di redditività di cui all’Impegno n. 1 anche nel caso di ammissione al regime di reintegro dei costi previsto ai sensi della Delibera AEEGSI di cui sopra (Impegno n. 3).

Per quanto riguarda Enel S.p.A., invece, essa si è impegnata (Impegno n. 1) a garantire il rispetto da parte di Enel Produzione delle modalità attuative e delle tempistiche riguardanti le misure proposte dalla stessa, attraverso un monitoraggio periodico.

Il provvedimento e le relative proposte di impegni sono consultabili qui: A498A_Impegni Enel A498A_Impegni EP p26421

 

Fonte: AGCM

Download PDF
In cima