Home / ANTITRUST ENFORCEMENT / FATTURAZIONE MENSILE CON RIMODULAZIONE TARIFFARIA: L’AGCM ACCERTA UNA INTESA RESTRITTIVA DELLA CONCORRENZA

FATTURAZIONE MENSILE CON RIMODULAZIONE TARIFFARIA: L’AGCM ACCERTA UNA INTESA RESTRITTIVA DELLA CONCORRENZA

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) ha deliberato che le società Fastweb S.p.A., Telecom Italia S.p.A., Vodafone Italia S.p.A. e Wind Tre S.p.A. hanno posto in essere condotte in violazione dell’articolo 101 del TFUE, che hanno impedito il corretto svolgersi delle dinamiche concorrenziali tra operatori nei mercati dei servizi di telefonia fissa e dei servizi di telefonia mobile.

In particolare, l’Agcm ha accertato che le predette società, con un’intesa segreta, unica, complessa e continuata, restrittiva della concorrenza, hanno posto in essere strategie commerciali volte a mantenere, nel passaggio alla fatturazione mensile da quella quadrisettimanale, il medesimo aumento percentuale dell’8,6% nei ricavi.

In sede di valutazione delle sanzioni, l’Agcm ha tenuto conto, ai fini dell’attenuazione delle stesse, dell’adozione da arte di TIM, Vodafone e Wind Tre di uno specifico piano di compliance e, quanto a Vodafone, anche delle specifiche modalità di ottemperanza alle misure cautelari adottate dall’Autorità nel marzo 2018.

Il provvedimento è disponibile qui: I820

Fonte: Agcm

Download PDF