Home / ANTITRUST ENFORCEMENT / PUBLIC ANTITRUST ENFORCEMENT / Abuso di posizione dominante / MERCATO DEL RICICLO DELLE BOTTIGLIE IN PET: INTERVENTO CAUTELARE NEI CONFRONTI DEL MONOPOLISTA COREPLA

MERCATO DEL RICICLO DELLE BOTTIGLIE IN PET: INTERVENTO CAUTELARE NEI CONFRONTI DEL MONOPOLISTA COREPLA

L’Autorità garante della concorrenza e del mercato (Agcm) ha deliberato l’adozione di una serie di misure cautelari nei confronti del Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli imballaggi in plastica (COREPLA) in relazione al procedimento avviato al fine di accertare la violazione dell’art. 102 TFUE da parte di quest’ultimo nel mercato del riciclo delle bottiglie in PET.

Come si ricorderà, il procedimento principale è volto ad accertare l’esistenza di un abuso di posizione dominante da parte del COREPLA, che avrebbe operato per escludere dal mercato dei servizi di avvio a riciclo dei rifiuti da imballaggi in plastica PET il nuovo sistema autonomo CORIPET, consorzio provvisoriamente autorizzato nell’aprile 2018 dal Ministero dell’Ambiente.

L’Agcm, ritenute le condotte poste in essere suscettibili di configurare un abuso di posizione dominante in violazione dell’articolo 102 del TFUE e verificata a seguito dell’esame degli atti del procedimento la necessità di provvedere in via cautelare, ha imposto a COREPLA di adottare tutta una serie di misure volte a mettere CORIPET nella condizione di poter immediatamente operare.

Il provvedimento è disponibile qui: A531

Fonte: Agcm

Download PDF