Home / ANTITRUST ENFORCEMENT / PUBLIC ANTITRUST ENFORCEMENT / Abuso di posizione dominante / SERVIZI DI POST-TRADING: L’AGCM RENDE OBBLIGATORI GLI IMPEGNI PRESENTATI DA MONTE TITOLI

SERVIZI DI POST-TRADING: L’AGCM RENDE OBBLIGATORI GLI IMPEGNI PRESENTATI DA MONTE TITOLI

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato (Agcm) ha deliberato di rendere obbligatori per Monte Titoli S.p.A. gli impegni presentati ai sensi dell’art. 14-ter, comma 1, legge n. 287/1990 e di chiudere il procedimento A505 senza accertare l’infrazione, ipotizzata in sede di avvio.

L’istruttoria aveva ad oggetto le presunte condotte abusive di Monte Titoli circa la politica di pricing applicata ai servizi di settlement a partire dal 2016 e, più nel dettaglio, la presunta strategia escludente di compressione dei margini posta in essere da Monte Titoli a danno dei custodian concorrenti nell’offerta di servizi di settlement secondario e di custodia.

In tale contesto, gli impegni presentati, per come modificati e integrati a seguito del market test, sono stati ritenuti idonei dall’Agcm a far venire meno i profili anticoncorrenziali ipotizzati, in quanto tali da creare un elevato livello di trasparenza della struttura e composizione delle tariffe di settlement applicate da Monte Titoli, utile ad eliminare il rischio di attuazione di una strategia escludente.

Il provvedimento è disponibile qui: A505.

Fonte: Agcm

Download PDF